Talisker 57° North

Talisker 57° NorthInformazioni:

Tipologia: Island Single Malt Scotch Whisky

Provenienza: Isola di Skye – Scozia

Volume alcolico: 57%

Prezzo consigliato: 75 euro

Reperibilità: Media

 

Cenni storici e osservazioni personali:

Dopo averlo provato nuovamente ieri sera, torno quest’oggi sull’Isola di Skye per parlarvi del Talisker 57° North, espressione ufficiale di Talisker che prende il nome dalla latitudine presso cui è sita la distilleria: 57°, appunto, e 6° di longitudine, come riportato su tutte le confezioni dei vari imbottigliamenti.
Questo Talisker 57° North è un No-Age, ergo con l’età di invecchiamento non dichiarata e la maturazione è avvenuta usando botti ex-bourbon. La gradazione è 57° gradi, più alta del classico 10 anni o di altri imbottigliamenti ufficiali ma non dovrebbe trattarsi di un Cask Strength, quindi l’acqua è stata aggiunta per ridurne la gradazione.
È  un prodotto mediamente reperibile tramite enoteche specializzate, rivenditori online e locali più forniti della media.
Terminato questo breve preambolo, passiamo alla disamina!

Note Degustative:

Aspetto: Color Oro

Olfatto: Al naso, è impossibile non pensare subito all’Isola di Skye: fresco e vigoroso al tempo stesso, non si apre subito ma, dopo un minuto, inizia ad arrivare una piacevole vampata di vaniglia, seguita dal classico sentore salmastro da brezza marina di Talisker. È molto “costiero” con iodio, un lieve e delicato substrato torbato, limone e pepe. Finora, molto simile al 10 anni, pur se con maggiore potenza ed esuberanza. Attendendo un altro po’ è possibile scorgere l’intensificarsi dei sentori affumicati, con vera e propria legna bruciata. I sentori agrumati aumentano di pari passo e il limone è molto preponderante accanto a un pizzico d’arancia. Il sentore alcolico è presente ma risulta perfettamente integrato, non prevalendo su alcuno degli altri aromi. Piacevolissimo e, aggiungo, un autentico Talisker!

Palato : Classico gusto salmastro, che risulta però amplificato rispetto al 10 anni che molti di voi avranno certamente provato. Ancora una volta la commistione con l’alcol avviene in maniera egregia, e ciò che colpisce è principalmente un sentore affumicato che si unisce al succo di limone fresco. Successivamente, dal fumo emerge una nota pepata e una punta di noce moscata, in questo caso però meno intense del 10 anni, particolarmente il pepe che risulta più ridotto e “pulito”. Decido di aggiungere un po’ d’acqua e noto un’ulteriore apertura verso sentori agrumati e note floreali. Ecco, come piccola nota negativa personale noto una preponderanza di arancia e limone dopo l’aggiunta di acqua, cosa che però potrebbe piacere a molti di voi dato che il gusto è ovviamente soggettivo. Devo quindi dire di preferirlo “liscio”, lasciando inalterata la sua potenza iniziale. L’essenza di malto “Talisker” , con una piacevolissima nota di fette biscottate, chiude il tutto.

Finale: Lungo, pieno, caldo e ristoratore. La sensazione di un fuoco che arde senza bruciare, accompagnato da sale, limone e pepe.

Il Talisker 57° North piacerà sicuramente a tutti i cultori dei single malt prodotti a Skye. Personalmente, mi ha riportato in mente una fredda giornata scozzese, con la brezza marina che si alza e giunge fino alla costa trasmettendo odori e sensazioni inconfondibili. Un whisky di alto livello, assolutamente consigliato!

Voto:89/100

Download PDF
Download

Riconoscimenti

I seguenti riconoscimenti sono stati attribuiti da "Il Bevitore Raffinato"

  • Premio
  • Premio
  • Premio
Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Bevitore Raffinato invita i visitatori del Sito a bere in modo responsabile.