Villa Zarri Brandy millesimato 1988 21 anni

Villa Zarri Brandy Millesimato 1988 21 anniInformazioni:

Tipologia: Brandy italiano millesimato

Provenienza: Emilia Romagna – Italia

Volume alcolico: 45%

Prezzo consigliato: 60 euro, bottiglia da 50 cl

Reperibilità: Media, disponibile presso enoteche specializzate

 

Cenni storici e osservazioni personali:

Oggi esaminiamo un’espressione millesimata realizzata da un’altra famosa realtà italiana dedita alla creazione di grandi brandy: Villa Zarri.
Fondata nel 1729, l’azienda ha individuato nel Trebbiano Toscano e nel Trebbiano Romagnolo, i vini ideali da cui far nascere i propri blasonati brandy. La sapiente distillazione avviene con antico alambicco discontinuo in rame Charentais, in due passaggi.
L’invecchiamento avviene esclusivamente in botti di rovere francese provenienti dalle foreste dell’Allier e del Limousine, della capienza di 350 litri.
Villa Zarri è produttrice di un ampio parterre di brandy, ma anche di liquori ed amari.
L’imbottigliamento oggetto dell’esame odierno è il Villa Zarri Brandy millesimato 1988 21 anni, ottenuto da una miscela di quattro brandy della medesima annata, la 1988. I vini impiegati sono, come ho evidenziato prima, il Trebbiano Toscano e il Trebbiano Romagnolo, provenienti da zone vocate di produzione.
E’ un brandy disponibile nelle migliori enoteche, con un formato da 50 cl ed è proposto come prodotto da meditazione.

Note Degustative:

Aspetto : Oro antico, con riflessi ramati

Olfatto: Bouquet intenso e penetrante, con iniziali sentori dolci di miele e vaniglia. Proseguendo, si colgono le nocciole e le mandorle tostate ma anche un’intrigante nota di cera d’api, molto delicata e suadente. Buon tabacco da pipa, alla vaniglia, e presenza di pelle lavorata, e a tratti cuoio. Colgo infine una leggera nota di fiori di pesco e agrumi quali arance rosse. Un olfatto molto elegante e piacevole!

Palato : Di corpo medio, prorompe vivacemente con tabacco e spezie tra cui domina il pepe nero. Piuttosto tannico, con deciso sentore legnoso che complementa il tutto ma non infastidisce. Presente un lato balsamico, di mentolo ed eucalipto, un po’ atipico in un brandy ma assolutamente non malvagio. Complessivamente compatto e rotondo, pur se a tratti molto secco.

Finale : Mediamente lungo, di tabacco essicato e pepe nero.

Buon brandy prodotto da Villa Zarri, espressione molto interessante che non deluderà gli amanti di questa tipologia di distillati. Una minore tannicità al palato, a favore di una maggiore rotondità, mi avrebbe consentito di attribuire un punteggio maggiore. Tuttavia, siamo in presenza di un interessante prodotto.

Voto: 86/100

Download PDF
Download

Riconoscimenti

I seguenti riconoscimenti sono stati attribuiti da "Il Bevitore Raffinato"

  • Premio
Bookmark the permalink.

4 Comments

  1. Concordo pienamente con la Sua recensione: questo Brandy di Villa Zarri è decisamente un buon prodotto ma anche io, nel mio piccolo, ho ravvisato la tannicità a tratti un po’ elevata. Non disdegnando i distillati più secchi, non lo considero un minus, tuttavia mi rendo conto che può risultare un po’ invasivo. I miei complimenti per l’ottimo lavoro divulgativo che svolge, è l’unico sito dove riesco a trovare tante idee interessanti per prodotti da provare!
    Cordialmente
    Alfonso

    • Grazie a Lei per i complimenti e per il gradito commento. Spero continuerà a trovare interessante quanto pubblico.
      Le auguro buona serata porgendole i miei più cordiali saluti.
      Giuseppe Napolitano

  2. enrico memmoli

    Ho sempre condiviso le recensioni da Lei fatte ,ma questa volta devo essere in forte disaccordo.I tannini quasi assenti il gusto rotondo e l’olfatto da gran premio fanno dei brandy Villa Zarri l’unicità dei più grandi.Cosa dire allora di blasonati cognac?E di altrettanto blasonati brandy Italiani e non, che onestamente in confronto spariscono letteralmente…o mi sono perso qualcosa?Cordiali saluti.

    • Salve, in primo luogo, la ringrazio per il commento. Conosco bene i prodotti di Villa Zarri, peraltro nei prossimi giorni verranno esaminate altre due espressioni, gentilmente inviate dal produttore, che ho avuto il piacere e l’onore di conoscere di persona. Per quanto attiene questo specifico Brandy, come ho scritto,non lo reputo affatto un cattivo prodotto. Semplicemente, per quanto attiene il mio personale palato, ho ravvisato una tannicità maggiore di quella che avrei desiderato. Per questo motivo, ho assegnato un punteggio ugualmente alto in virtù delle altre caratteristiche ma non ho potuto osare di più. Ovviamente, come ho specificato più volte, ognuno di noi ha un metro di giudizio necessariamente soggettivo. Evidentemente, per le diffenti caratteristiche del Suo palato rispetto al mio, Lei gradisce maggiormente questo Brandy che, mi permetto di ribadire, è anche per me un prodotto validissimo. Il mio appunto era in merito a quel livello di tannino che io ho ravvisato ma che, probabilmente, a lei non crea problemi.
      Spero continuerà a seguire il Sito e a lasciare commenti che, per quanto mi riguarda, sono sempre gratitissimi.
      La saluto, augurandole una buona serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Bevitore Raffinato invita i visitatori del Sito a bere in modo responsabile.