Macallan Vintage 1959 Rinaldi Import

Macallan Vintage 1959 Rinaldi ImportInformazioni:

 

Tipologia: Speyside Single Malt Scotch Whisky

Provenienza: Speyside – Scozia

Volume alcolico: 46%

Prezzo consigliato: Intorno ai 2000 euro.

Reperibilità: Molto raro.

 

 

Cenni storici e osservazioni personali:

 

Oggi, rullo di tamburi, abbiamo in esame un Macallan. Non uno qualsiasi, ma un Macallan Vintage 1959 Rinaldi Import, uno di quelli appartenenti all’epoca che ha reso grande in tutto il mondo il nome Macallan! Uno sherry matured, imbottigliato da Rinaldi nei primi anni settanta e il cui anno di distillazione è il lontano 1959. Un pezzo di storia, quindi!
Su Macallan ho già speso tante parole e non credo sia il caso di profondermi ulteriormente.
Assaggiamolo, no?

 

Note Degustative:

Aspetto: Ambra intensa.

Olfatto: Stupendo lato fruttato, ultra-sherried, di more, ciliegie, fragole e lamponi che si fonde a del sontuosissimo cioccolato fondente ma anche ad uva passa, datteri secchi e prugne. La botte di Sherry ha decisamente influito tantissimo, più che in tanti altri malti maturati in Sherry che ho avuto il privilegio di degustare. Accanto a questo lato fruttato poderoso, compare un sentore ceroso unito a carta antica che avviluppa le altre note. La magia di questo malto non si esaurisce: compare una decisa arancia rossa, accanto ad albicocca e ad un sentore dolce di miele. Ancora, zucchero di canna caramellato. Arriva, poi, un gradevole chinotto accanto a una leggerissima nota balsamica. Tutti questi sentori, lo preciso, sono fusi a formare un unicum eccelso. Uno dei più gradevoli olfatti che abbia avuto il piacere di sentire. Insigne!

Palato: Le note fruttate sono ancora presenti ma sfumano su un tabacco elegante da pipa, accanto a tamarindo, spezie del legno e foglie di tè nero. Vaniglia e caramello, insieme al cioccolato, lo fanno virare nuovamente su note dolci e ottimamente strutturate. Tale dolcezza viene tuttavia smorzata da un lato più secco e balsamico, in cui spuntano il rabarbaro e l’eucalpito. Sentori che, i miei amici di WhiskyFacile hanno definito “da pastiglia Valda”, e mi sento di concordare! Multi sfaccettato e decisamente intrigante che, seppur non assurgendo alle vette altissime dell’olfatto, rasenta ugualmente un eccelso palato.
Infine, nuovamente tabacco congiunto ad una nota di cuoio lavorato. Leggera nota agrumata.

Finale: Mediamente lungo, di frutti rossi, tabacco, foglie di tè e zucchero di canna caramellato.

 

Un VERO Macallan! Questa è la conclusione! Un imbottigliamento con un olfatto superlativo e un palato che, seppur inferiore rispetto ad un olfatto indescrivibile, regala ugualmente emozioni.
Il finale è molto piacevole, seppur non lunghissimo. Un autentico pezzo di Storia, per il cui assaggio, ringrazio nuovamente gli amici di WhiskyFacile e Angelo Corbetta.
Ad ogni modo, sarebbe bello trovare più spesso malti così!

Voto: 92/100

Download PDF
Download

Riconoscimenti

I seguenti riconoscimenti sono stati attribuiti da "Il Bevitore Raffinato"

  • Premio
  • Premio
  • Premio
  • Premio
Bookmark the permalink.

2 Comments

  1. Stefano Calzetti

    Possiedo due bottiglie di Macallan 1959 come quella recensita, vorrei saoere se il prezzo di 2000 € è valido anche se vendo a un commerciante che dovrà poi ricaricare, ne ho visto uno a 3200 €.
    Grazie cordiali saluti

    Stefano Calzetti

    • Salve,
      il valore di una bottiglia è molto variabile e si basa essenzialmente sulla conservazione della stessa: livello del distillato, condizioni dell’etichetta e del tappo, presenza della confezione originale. Un collezionista disposto a spendere simili cifre ovviamente noterà tutti i dettagli prima di procedere all’acquisto. Ovviamente, quando si vende tra privati, il prezzo sarà naturalmente inferiore rispetto a quello proposto da rivenditori professionali. A parità di condizioni, infatti, si tenderà a privilegiare un negozio professionale, che offrirà (spesso) più garanzie in merito alla conservazione. Di conseguenza, se la bottiglia è ottimamente tenuta, credo tu possa chiedere 1500-2000 euro al massimo, sperando di trovare qualcuno interessato. Se consideri di venderla ad un commerciante, calcola che dovrai necessariamente chiedergli di meno: del resto, lui ha le spese del negozio, le tasse, il personale ecc.
      Non posso comunque procedere ad una valutazione se non sono in grado di visionare la bottiglia. Dovresti eventualmente inviarmi le foto via mail: admin@ilbevitoreraffinato.com

      Cordialmente,
      Giuseppe Napolitano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Bevitore Raffinato invita i visitatori del Sito a bere in modo responsabile.