Oban “Little Bay”

Oban Little BayInformazioni:

Tipologia: Highland Single Malt Scotch Whisky

Provenienza: Highlands – Scozia.

Volume alcolico: 43%

Prezzo consigliato: 55-65 euro.

Reperibilità: Ampia.

 

Cenni storici e osservazioni personali:

L’Oban “Little Bay” costituisce la più recente aggiunta al core range della celebre distilleria di Diageo, il cui malto appartiene alla serie “Classic Malts”. Disponibile inizialmente solo presso i duty free, da circa un anno è in vendita presso la distribuzione ordinaria.
Little Bay è costituito da whisky maturato in botti refill ex-bourbon e ex-Sherry refill, poi unite (il termine esatto è “married”) in botti di piccola dimensione, nello specifico botti ex-bourbon da 200 litri.
Trattasi di un NAS, quindi non stupitevi nel non vedere l’età dichiarata in etichetta! L’intento del Master Blender è quello di valorizzare il carattere tipico di Oban, senza snaturarlo.
Vi saranno riusciti?

Note Degustative:

Aspetto: Oro con riflesso antico.

Olfatto: Gradevole sentore costiero, con brezza marina non molto intensa ma presente, accompagnata da un tratto vinoso che diviene più insistente con il passare dei minuti. Sembra quasi l’olfatto di un buon vino bianco (da buon campano, mi rievoca a tratti la Falanghina e a momenti il Greco di Tufo, con particolare accento verso quest’ultimo), cui si sposano perfettamente note campestri di prato appena tagliato. Non manca, poi, un aspetto fruttato contraddistinto da notevoli agrumi (in primis limone, ma anche arancia rossa), mele verdi e pesca gialla. Leggero miele, vira in fundis su note balsamiche di rabarbaro ed eucalipto. Qualche spezia, tra cui spicca il pepe. Complessivamente molto fresco e vivace!

Palato: Corpo tra il medio e il leggero, piuttosto speziato con molto pepe nero, chiodi di garofano e una puntina di zenzero. Compare inoltre un buon tabacco. Al contempo, presenta le note fruttate evidenziate all’olfatto a base di marmellata d’arancia rossa e scorzetta di limone. Leggero miele. Complessivamente più su note secche, compare infine anche un gradevole rabarbaro.

Finale: Medio, con qualche traccia di frutta secca, particolarmente noci, arancia rossa, tabacco, pepe nero.

Un NAS piuttosto gradevole, a dire il vero. Mantiene l’essenza di Oban pur non superando, nella mia personale agenda, il classico 14 anni. Perde un po’ al palato e nel finale, rispetto ad olfatto che preludeva a superiori aspettative. Rappresenta comunque un prodotto valido, che non dovrebbe deludere in alcun modo gli estimatori di questa distilleria.
Abbinamento ideale: crostata alla frutta, torta alle mele. (Era un po’ di tempo che non suggerivo abbinamenti, mea culpa!)

Voto: 84/100

Download PDF
Download
Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Bevitore Raffinato invita i visitatori del Sito a bere in modo responsabile.