Laphroaig 19 y.o. “La Pagoda” 1995-2014

laphroaig-19-y-o-1995-2014-la-pagodaInformazioni:

Tipologia: Islay Single Malt Scotch Whisky

Provenienza: Islay – Scozia.

Volume alcolico: 57,8%

Prezzo consigliato: 130 euro.

Reperibilità: Esaurito.

 

Cenni storici e osservazioni personali:

Da tempo mancava un Laphroaig su queste pagine, quale migliore occasione se un imbottigliamento selezionato da Claudio Riva per rimediare? Claudio, infatti, prima di creare la splendida ed attivissima realtà del Whisky Club, era anche curatore del sito “I love Laphroaig” (il suo malto preferito non è un segreto) e, al tempo, ha selezionato diversi interessanti rilasci.

Questo Laphroaig 19 y.o., denominato “La Pagoda”, segue i precedenti “La Torba”, “L’Ostrica”, “Il Medicinale” e “La Pala”, tutti rapidamente esauriti essendo stati realizzati in tiratura molto limitata. Grazie alla gentilezza di Claudio, oggi mi sarà possibile addentrarmi in questa selezione, frutto di un barile ex-bourbon ed imbottigliato a grado pienissimo (57,8%).

Cosa avrà in serbo per noi il vulcanico Riva?

Note Degustative:

Aspetto: Oro antico.

Olfatto: In purezza, presenta una torba possente innestata su dolci note di frutta gialla, quali pesca e mela matura. Presente un vivido tratto marino e costiero, che rievoca alla mente le coste dell’amata Islay. Ancora, crema pasticcera. Amabili note medicinali tipiche di Laphroaig, ma non eccessivamente intense e splendidamente integrate. Con acqua, prevale una componente dolce, mentre la torba diviene più doma e compare un delizioso bacon arrostito. Salmone affumicato, ostriche…veramente delizioso!

Palato: Esurberante, con corpo pieno, anzi pienissimo e vibrante di pepe bianco, ma anche dolce liquirizia e piacevole tabacco da pipa. Buona sapidità, da sale Maldon in grani. Tanta frutta gialla, alle pesche e mele si sposano ora anche le pere.Torba elegante e ben presente, che accompagna e non sovrasta le note appena indicate. In fundis, delicato tatto medicinale. Con acqua, enfatizzazione del tabacco e piacevole tratto di camino appena spento. Anche qui, gran bella prova!

Finale: Lungo ed intenso, di pepe bianco, sale, frutta gialla, fumo elegante.

Che Claudio Riva non sia un improvvisato lo sapevamo già, non è infatti deludente questa sua selezione e, anzi, rientra tra i migliori Laphroaig recensiti finora. Compatto, possente e fruttato, è un whisky piacevolissimo e invero sontuoso. Gran peccato che sia terminato subito, potessi tornare indietro nel tempo ne farei scorta! Chapeau!
P.S. Meglio in purezza!

Voto: 90/100

Download PDF
Download

Riconoscimenti

I seguenti riconoscimenti sono stati attribuiti da "Il Bevitore Raffinato"

  • Premio
  • Premio
  • Premio
Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Bevitore Raffinato invita i visitatori del Sito a bere in modo responsabile.