Mortlach 20 y.o. 1978-1998 Rare Malts

mortlach-20-y-o-1978-1998-rare-maltsInformazioni:

Tipologia: Speyside Single Malt Scotch Whisky

Provenienza: Speyside – Scozia.

Volume alcolico: 62,2%

Prezzo consigliato: 600 euro.

Reperibilità: Molto bassa, disponibile alle aste o presso store specializzati.

 

Cenni storici e osservazioni personali:

Mortlach, una delle distillerie dello Speyside che preferisco! Sovente su queste pagine ho avuto l’onore di esaminare espressioni di mirabile qualità. Oggi, vi propongo un imbottigliamento non recentissimo, precisamente il Mortlach 20 y.o. 1978-1998 rilasciato da Diageo per la popolare serie “Rare Malts” che, tra i vari, annovera anche Brora, Port Ellen e Convalmore.
Espressione a grado pieno, anzi pienissimo, con ben il 62,2%, è ormai piuttosto difficile da reperire, se non presso aste o negozi specializzati.
Orbene, testiamo la sua nobilitate!

Note Degustative:

Aspetto: Oro antico.

Olfatto: Nonostante l’elevato tenore alcolico, l’alcol è ben integrato e non invasivo. Emerge fin da subito un piacevole lato fruttato, di pesca gialla, molti agrumi (principalmente mandarini, ma anche arance rosse), banana matura, ben unito a un tocco speziato di cardamomo. Non manca del buon tabacco, accanto a un adorabile tratto di cera. Leggera fumosità, anch’essa ben integrata. Piacevole tratto minerale, accanto a una certa austerità, caratteristica comune nel malto di Mortlach. vaniglia che si accentua con l’ossigenazione. In fundis, prato appena tagliato.
Con acqua, enfatizzazione del lato agrumato e della vaniglia, nonché del tratto erbaceo. Lo trovo più equilibrato senza.

Palato: Di corpo pieno, rilascia massicce note speziate: cannella, pepe bianco, chiodi di garofano. Al contempo, riemerge l’anima fruttata, dominata dall’arancia. Anche in questo caso, non trovo affatto che l’alcol sia invasivo. Piacevole cacao amaro e delicato tabacco. Notevole tocco erbaceo, a tratti leggermente balsamico. Estremamente piacevole, invero!
Con acqua, diviene più speziato e meno armonico, con predominanza di tale tratto sul resto. Anche qui, preferibile senza.

Finale: Medio-lungo, di agrumi, tabacco, mix erbaceo.

Valido malto, degna espressione del blasone di Mortlach. Lo preferisco in purezza dove, a discapito dell’elevata gradazione, risulta più armonico ed elegante. Gli manca un “quid” per entrare nell’olimpo, ma è ad ogni modo ampiamente promosso!

Voto: 88/100

Download PDF
Download

Riconoscimenti

I seguenti riconoscimenti sono stati attribuiti da "Il Bevitore Raffinato"

  • Premio
Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Bevitore Raffinato invita i visitatori del Sito a bere in modo responsabile.