Elijah Craig 12 y.o. Small Batch

elijah-craig-12-y-o-small-batchInformazioni:

Tipologia: Kentucky Straight Bourbon Whiskey

Provenienza: Kentucky – U.S.A.

Volume alcolico: 47%

Prezzo consigliato: 50 euro.

Reperibilità: Bassa, recentemente dismesso dalla produzione ma ancora disponibile presso rivenditori.

 

Cenni storici e osservazioni personali:

Elijah Craig è un nome celebre nel mondo del bourbon: reverendo battista nonché imprenditore, è sovente associato tra i “padri del bourbon”. La distilleria Heaven Hill che tuttora realizza la gamma che porta il suo nome, ritiene che sia stato il primo a realizzare la carbonizzazione delle botti impiegate per la produzione e, di conseguenza, a decidere di maturare il proprio bourbon in esse. Ovviamente, è un dato controverso, anche se la Heaven Hill riporta diversi aneddoti su come l’intuizione di Elijah possa essere avvenuta.

Il range produttivo attuale è piuttosto variegato, con espressioni che arrivano a ben 23 anni di maturazione!
Il bourbon oggetto di questa recensione, l’Elijah Craig 12 y.o. Small Batch, è realizzato in quantità non elevate, imbottigliato a 90 proof statunitensi (47%) ed ha una composizione con quantità di mais pari al 75%, Rye al 13% e il rimanente 12% di orzo maltato.
Ancora disponibile presso rivenditori specializzati, è stato recentemente dismesso dalla produzione e sostituito da uno Small Batch senza invecchiamento dichiarato.

Dedico questa recensione al caro amico Ludovico, di cui serberò sempre il ricordo e la testimonianza. Amico mio, non ho dimenticato che questo fosse il tuo bourbon preferito! Mentre lo bevo, non nascondo la mia commozione, penso a te che starai sorridendo, come eri solito fare. Ti dissi già le mie impressioni a voce, ma ho pensato fosse meglio condividerle, certo che le leggerai anche tu…

Note Degustative:

Aspetto: Ambra con venatura rossastra.

Olfatto: Dolce vaniglia, ben integrata e mai stucchevole, accompagnata da un intrigante e suadente sentore di antica libreria, legno nobile ma, al contempo, una leggerissima nota di vernice, tratti che gli conferiscono una notevole eleganza che si evolve ulteriormente con note erbacee e floreali (gerani, fiori di campo, prato bagnato). Non manca del cuoio lavorato e, ancora, un lato più dolce contraddistinto da sciroppo d’acero e fudge! Eccellente olfatto, un bourbon di spessore.

Palato: Di corpo pieno, non nasconde il proprio fascino, celato dietro ad un’apparente semplicità: vaniglia ben amalgamata a del mais tostato, ottimo cioccolato bianco accompagnato dal fudge e dallo sciroppo d’acero. Frutta secca tostata, in particolar modo noci e nocciole. Inusuale cocco. Molto armonico e, invero, piacevolissimo. In fundis, tratto erbaceo molto gentile che ben si fonde a quanto appena evidenziato, formando un unicum egregio.

Finale: Lungo, contraddistinto da vaniglia, cioccolato bianco, tracce di cocco e discreto legno non affatto invasivo, ma anzi complementare al tutto.

In sincera verità, tra i migliori bourbon che mi sia capitato di provare: armonico, delicato ma al contempo incisivo, con una gradazione decisamente appropriata in quanto non eccessiva ma nemmeno troppo bassa, consentendo a quest’espressione di mostrare un notevole potenziale. Olfatto particolarmente memorabile! Peccato sia stato dismesso, ma con un po’ di fortuna, riuscirete a portarlo a casa! Valido compagno per il lungo inverno che ci attende!

 

 

Voto: 88/100

Download PDF
Download

Riconoscimenti

I seguenti riconoscimenti sono stati attribuiti da "Il Bevitore Raffinato"

  • Premio
  • Premio
Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Bevitore Raffinato invita i visitatori del Sito a bere in modo responsabile.