Whisky di Charles MacLean

Torno a parlarvi di un testo sul Whisky che, differentemente dagli altri già esaminati, è in Italiano. Purtroppo non sono moltissimi i testi tradotti nella nostra lingua e quello di oggi è decisamente interessante.

Trattasi di Whisky di Charles MacLean, altro nome molto noto nel settore dei whisky-writers.  Nominato Keeper of the Quaich nel 1992 per i suoi servigi resi allo Scotch nel corso degli anni è anche redattore della rivista russa “Whisky” nonchè autore di svariate pubblicazioni. Hanno collaborato alla stesura del testo altri autori famosi del calibro di Dominic Roskrow, Gavin Smith e Dave Broom, giusto per citarne alcuni.

Il testo è interamente a colori , ricco di illustrazioni e si snoda in 287 pagine. Si apre con un’interessante introduzione che illustra in breve la storia del nostro amato distillato, senza dimenticare l’attuale evoluzione del mercato e la riscoperta piuttosto recente dei Single Malts.

Charles MacLean

Segue poi una parte piuttosto corposa dedita ad un’interessante e assolutamente non noiosa spiegazione del processo di produzione del whisky,esaminandone tutti gli aspetti dagli ingredienti base (acqua, lievito e cereali) a ciò che contribuisce a dare un particolare carattere al prodotto finale quali il tipo di botti impiegate e la torba. Non manca la descrizione del processo di lavorazione suddiviso nelle quattro fasi di maltaggio, infusione, fermentazione e distillazione. Ogni aspetto è spiegato in modo chiaro e non molto prolisso, in modo da dare una chiara idea senza annoiare il lettore con eccessivi dettagli tecnici.
 Il libro è infatti dedicato a quanti desiderino un approccio completo al Whisky essendo privi anche delle conoscenze più basilari in materia.
Vengono poi elencati sinteticamente i tipi di whisky, fornendo quindi una panoramica a tutto campo sulle molteplici sfaccettature di uno dei distillati più complessi del mondo.
Non mancano cenni sul blending e sull’arte della degustazione.
Proseguendo la lettura, vengono presentate le differenti zone di produzione del whisky partendo ovviamente dalla Scozia. Charles elenca tutte le distillerie suddividendole nelle macro-aree di produzione, in ordine alfabetico. Per ogni distilleria, oltre a una breve storia, non mancano sintetiche note degustative di alcuni imbottigliamenti da lui considerati interessanti, generalmente espressioni emblematiche. Oltre agli scozzesi, troverete irlandesi, americani, canadesi, giapponesi e prodotti provenienti da ogni parte del globo.
Oserei dire che è un testo didattico, di facile approccio che risulterà particolarmente piacevole a chi si addentra alla scoperta di questo mondo così ricco e affascinante. Lettura consigliata se siete dei novizi e desiderate apprendere qualcosina in più, dal punto di vista teorico, prima di addentrarvi nella parte più importante: la pratica!

Il libro è edito da Mondadori ed è facilmente reperibile in librerie online o grandi catene specializzate come Feltrinelli e, ovviamente, Mondadori.
Buona lettura!!

Download PDF
Download
Bookmark the permalink.

Vecchi commenti

  1. Gabriele Brambilla

    Bellissimo libro! mi è stato regalato qualche mese fa e da allora, di tanto in tanto, lo sfoglio sorseggiando un bicchierino di Scotch…impagabile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Bevitore Raffinato invita i visitatori del Sito a bere in modo responsabile.