Bunnahabhain 26 y.o. 1989-2016 Cadenhead’s

Bunnahabhain 26 y.o.  1989-2016 Cadenhead's

Informazioni: Tipologia: Islay Single Malt Scotch Whisky Provenienza: Isola di Islay – Scozia. Volume alcolico: 45,8% Prezzo consigliato: 175 euro. Reperibilità: Medio-bassa, rilascio di 246 bottiglie. Ancora disponibile online.   Cenni storici e osservazioni personali: Per oggi vi ho riservato un rilascio molto recente, il Bunnahabhain 26 y.o. 1989-2016 di Cadenhead’s, immesso sul mercato lo scorso ottobre. Maturato in Bourbon Hogshead, si presenta con una maturazione di tutto rispetto. Appartenente alla Authentic Collection di Cadenhead’s, è stato tra gli imbottigliamenti più apprezzati allo scorso Milano Whisky Festival, presso il banco di Beija-Flor. Non potevo certo esimermi dal prenderne un campione,… Continua

Intervista a Mark Watt di Cadenhead’s

Con Mark

Buongiorno, oggi ho finalmente occasione di pubblicare una piacevole intervista realizzata a Mark Watt, General Manager di Cadenhead’s che, con molta disponibilità e cortesia, ha risposto ad alcune domande in merito all’azienda presso cui lavora, fornendo alcune considerazioni personali sull’attuale momento storico dell’industria del whisky, nonché dando qualche anticipazione in merito all’imminente 175esimo anniversario di Cadenhead’s. L’azienda, lo ricordo, rappresenta il più antico imbottigliatore indipendente di Scozia e, a mio modesto parere, anche uno dei più validi sul mercato. Di seguito, l’intervista tradotta. Subito dopo, quella in lingua originale. Buona Lettura! Salve Mark, grazie per il tuo tempo dedicato a… Continua

Robust Smoky Embers 21 y.o. Cadenhead’s

Robust Smoky Embers 21 y.o.

Informazioni: Tipologia: Blended Malt Scotch Whisky Provenienza: Isola di Islay – Scozia Volume alcolico: 46% Prezzo consigliato: 100 euro. Reperibilità: Media, ancora disponibile negli stores online.   Cenni storici e osservazioni personali: Tra i vari imbottigliamenti di Cadenhead’s non vi sono solo Single Cask. La serie Creations è infatti stata concepita per proporre al pubblico blended malt, blended grain o blended. Ogni imbottigliamento è realizzato in tiratura limitata e, una volta esaurito, non sarà più reperibile. L’espressione odierna è il Robust Smoky Embers 21 y.o., un blended (o, se preferite la vecchia denominazione, vatted) malt composto da Ardbeg, Bowmore e… Continua

Glen Grant 21 y.o. 1993-2014 Cadenhead’s

Glen Grant 21 y.o. 1993-2014 Cadenhead's

Informazioni: Tipologia: Speyside Single Malt Scotch Whisky Provenienza: Speyside – Scozia Volume alcolico: 49,4% Prezzo consigliato: 100 euro. Reperibilità: Bassa, Single Cask rilasciato nel 2014.   Cenni storici e osservazioni personali: Concludendo, per ora, la serie dei Glen Grant, iniziata con la disamina del basilare 5 y.o. ufficiale, vi propongo oggi un Glen Grant 21 y.o. 1993-2014 Cadenhead’s, rilascio del più antico imbottigliatore indipendente scozzese. Il 18enne di Adelphi si è comportato bene, vediamo cosa succederà in questo caso. Certo, come già ho sottolineato più volte, è raro che Cadenhead’s non riesca a scegliere botti di buon livello qualitativo. Finora,… Continua

Royal Brackla 30 y.o. 1984-2015 Cadenhead’s

Royal Brackla 30 y.o. 1984-2015 Cadenhead's

Informazioni: Tipologia: Highland Single Malt Scotch Whisky Provenienza: Highlands – Scozia Volume alcolico: 54,1% Prezzo consigliato: 260 euro. Reperibilità: Bassa, Single Cask di 192 bottiglie.   Cenni storici e osservazioni personali: Per scusarmi della assenza degli scorsi giorni, oggi parleremo di un imbottigliamento recente ma prodotto in tiratura molto limitata: Royal Brackla 30 y.o. 1984-2015 Cadenhead’s, uno degli ultimi rilasci del noto imbottigliatore indipendente scozzese. Single Cask ottenuto da una ex-bourbon Hogshead, ne sono state prodotte 192 bottiglie, a grado pieno come da tradizione Cadenhead’s per i single casks. Avrei voluto inserire prima questa recensione, dal momento che aprii la… Continua

Glenburgie 29 y.o. 1985-2014 Cadenhead’s

Glenburgie 29 y.o. 1985-2014 Cadenhead's

Informazioni: Tipologia: Speyside Single Malt Scotch Whisky Provenienza: Speyside – Scozia Volume alcolico: 55,3% Prezzo consigliato: 180 euro Reperibilità: Molto bassa, Single Cask di 222 bottiglie.   Cenni storici e osservazioni personali: Glenburgie è una distilleria forse poco nota ma, a mio parere, certamente degna di attenzione. Gran parte del suo whisky confluisce nei noti blend Ballantine’s ed Old Smuggler. Fondata nel 1810, ha attraversato alterne vicende fino a tempi recenti. Nel primo periodo, era conosciuta come Kilnflat e, fino al 1829, nessun registro ufficiale menzionava l’esistenza della distilleria. Nel 1870, in seguito a gravi difficoltà finanziarie, fu chiusa e… Continua

Milano Whisky Festival 2014: La mia esperienza!

Con gli amici del Forum!

Con gli amici del Forum!

Torno a scrivere, due giorni dopo la chiusura della kermesse Milanese dedicata al mondo del Whisky (e quest’anno, presente anche con uno spazio dedito al distillato caraibico, il Rum), per esprimervi la mia esperienza, in modo succinto ma spero completo.

Da dove iniziare? Partenza da Napoli Domenica 16 Novembre, di primo mattino, alla volta del capoluogo lombardo. Arrivato, raggiungo, insieme al mio caro zio Filippo (a cui estendo i miei ringraziamenti per la sempre gradevole e assidua compagnia) l’Hotel Mariott, sede anche quest’anno della manifestazione, giunta alla nona edizione.

Il primo incontro del Milano Whisky Festival 2014 avviene con la cara Betty, nella hall dell’Albergo. Mi dispiace solo non averla più rivista dopo ma colgo l’occasione per mandarle i miei più cari saluti!

Mi imbatto, poi,  in alcuni membri del forum SingleMaltWhisky.it e, precisamente, il caro Federico, già compagno di avventure su Islay durante l’estate appena trascorsa e, finalmente, Corrado Mercuriali. Rapido scambio di battute e ci dirigiamo al ristorante per un quick lunch, prima dell’agognata Masterclass Cadenhead’s.

Proprio da questa Degustazione del più antico imbottigliatore indipendente, attivo fin dal 1842  inizierò il mio racconto.

La Masterclass è stata condotta con estrema competenza e simpatia da Mark Watt, Direttore di Cadenhead’s e dal caro e ben noto Maurizio Cagnolati di Beija-Flor, importatore Italiano del Brand. Molto interessanti le espressioni provate, tutte provenienti dalle serie Small Batch e Single Cask, più uno della gamma Authentic Collection: Littlemill 22 y.o. (distilleria purtroppo non più operativa, gran peccato!), Miltonduff 24 y.o., Ardbeg 20 y.o e due ventinovenni, un Glen Keith e un Glenburgie, entrambi Single Cask. Devo dire che ogni whisky è dotato di forza e personalità, essendo tutti Cask Strength e, aggiungo, ognuno con le proprie ed opportune caratteristiche. Credo sempre più che Cadenhead’s riesca, tra i pochi, a selezionare botti di spessore da cui estrarre autentiche gemme.

Terminata la Masterclass, sono entrato quindi nella Sala Baron per entrare nel vivo del Festival ed incontrare amici vecchi e nuovi! Inevitabile passare allo stand del neonato WhiskyClub Italia dove gli indaffaratissimi Claudio Riva e Davide Teriziotti proponevano in degustazione tutte le espressioni del Club, tra cui i nuovissimi Kilchoman ed Arran, che presto vedrete recensiti. Ovvio, poi, cononscendo il background di Claudio, che fosse ben presente una delegazione di Laphroaig, incluso l’ottimo “La Pagoda” selezionato proprio di recente da Claudio. Ottimo Laphroaig 19 y.o, che ho avuto modo di assaggiare in sede e di cui ho un campione da esaminare con più calma.

Ho anche avuto finalmente modo di assaggiare il Glenturret realizzato da Davide per Angel’s Share, decisamente molto intrigante! Devo dire, ad ogni modo, di essere passato a più riprese allo stand dei ragazzi per intrattenermi e scambiare opinioni e amichevoli commenti.

Sono quindi passato all’enorme stand Beija-Flor & Alcoliche Alchimie per salutare i grandissimi Jacopo e Giacomo e sorseggiare qualche dram (bè, forse, più di qualcuno….). Sempre in gamba, ragazzi!

Mi sono quindi diretto alla volta di Hidden Spirits, dove il buon Andrea Ferrari, sempre cordialissimo e disponibile, è stato ben lieto di vedermi. Un sorso del nuovo Blair Athol appena imbottigliato, foto di rito, e via al prossimo stand!

Impossibile non fermarmi al ricco stand di  Bar Metro ove, Giorgio D’Ambrosio, proponeva chicche e rarità. Alla vista del notissimo Ardbeg, noto in gergo come “Il Cavaliere”, in degustazione presso Franco Dilillo (che gestiva lo stand insieme a Giorgio), non ho saputo resistere dal comprare un Sample. Grazie Maestro per l’usuale cortesia e per il gentilissimo sconto.

Son quindi passato da Emanuele Pellegrini, ben presente con gli ottimi Adelphi, BenRiach e la “novità” Koval. Anche qui molta cordialità, saluti affettuosi e amichevoli discussioni.

Ho avuto quindi il piacere di conoscere dal vivo altri membri del forum, tra cui Alder ed Emiliano. Non sono mancati gli incontri con Andrea Franco, Gianluca, Andrea Getuli (altro simpatico ragazzo romano), il “presidente” Paolo Tagliabue e, di sfuggita, con Francesco. Insomma, folta delegazione del forum ben presente! Saluto e ringrazio anche Nadi Fiori, persona sempre squisita e gentilissima.

Ho finalmente avuto modo anche di conoscere Fabio Rossi di Wilson & Morgan, altra grande realtà del panorama Italiano ed Internazionale, oltre che intrattenere una gradita conversazione con una delle menti del Festival: Giuseppe Gervasio.

Un doveroso saluto va anche ad un grande assente che, mi è stato detto, si è aggirato tra le sale del Mariott il sabato: Max Righi, patron di Silver Seal e Sestante, nonchè titolare di Whisky Antique. Ho ricevuto, infatti, la bottiglia del “nostro” GlenDronach Cask #35 con tanto di autografo e, inoltre, per gentilezza di Max, anche i campioni dei nuovissimi Bunnahabhain 34 y.o. e Clynelish 19 yo. Silver Seal, tenuti da parte presso lo stand WhiskyClub. Sei sempre un Signore, Max!

Ci sarebbe molto altro da dire, ma è difficile rimembrare il tutto! Una cosa importante, però, voglio sottolinearla: eventi come questo sono catalizzatori di amicizia, non semplici incontri tra bevitori. L’atmosfera imperante è di festa, gioia e convivialità. Tutto quello che il nostro amato whisky rappresenta, insomma!

Ringrazio tutti, anche coloro che ho omesso per dimenticanza (e forse ebbrezza) di menzionare, per avermi regalato una piacevolissima giornata! Ed ora, sotto con le recensioni!

Download PDF
Download

Ardbeg 17 y.o. 1991-2008 Cadenhead’s

Ardbeg 17 y.o. 1991-2008 Cadenhead's

Informazioni: Tipologia: Islay Single Malt Scotch Whisky Provenienza: Isola di Islay – Scozia Volume alcolico: 54,5% Prezzo consigliato: 200 euro. Reperibilità: Bassa, 250 bottiglie prodotte.   Cenni storici e osservazioni personali: Vi ho mai detto che gli Ardbeg indipendenti sono tra i miei preferiti? E che quando l’imbottigliatore in questione è Cadenhead’s generalmente ci si aspetta un prodotto valido? Forse no, non l’ho detto, ma lo ribadisco ora: tra gli indipendenti, Cadenhead’s, con il suo immenso stock di botti, vanta generalmente produzioni di elevato livello qualitativo. Quando vidi questa bottiglia di Ardbeg 17 y.o. 1991-2008 Cadenhead’s, su un  affollato scaffale… Continua

GlenDronach 23 y.o. 1990-2013 Cadenhead’s

Glendronach 23 y.o. 1990-2013 Cadenhead's

Informazioni: Tipologia: Highland Single Malt Scotch Whisky Provenienza: Highlands – Scozia Volume alcolico: 53,9% Prezzo consigliato: 120 euro Reperibilità: Bassa, 162 bottiglie prodotte.   Cenni storici e osservazioni personali: Si torna a parlare del noto imbottigliatore indipendente e broker Cadenhead’s, esaminando uno degli ultimi rilasci: GlenDronach 23 y.o. 1990-2013, prodotto in 162 bottiglie alla gradazione piena del 53,9%. Contriaramente alla norma, questo GlenDronach è maturato in botti ex-bourbon, laddove sappiamo bene che è consuetudine di questa distilleria maturare il proprio malto in botti ex-sherry. Senza spendere altre parole, inziamo subito la degustazione! Note Degustative: Aspetto : Giallo paglierino Olfatto: Inizia… Continua

  • Il Bevitore Raffinato invita i visitatori del Sito a bere in modo responsabile.