Four Roses Single BarrelInformazioni:

 

Tipologia: Kentucky Straight Bourbon Whiskey

Provenienza: Kentucky – Stati Uniti d’America

Volume alcolico: 43%

Prezzo consigliato: 70-80 euro.

Reperibilità: Bassa, imbottigliamento fine anni 90. Ampiamente disponibile in altre release più recenti.

 

Cenni storici e osservazioni personali:

Introduciamo quest’oggi un’altra distilleria di Bourbon, categoria ancora poco rappresentata sul sito.
La distilleria Four Roses è una celebre realtà produttiva del Kentucky. Le origini del marchio sono ancora controverse: la storia non ufficiale della distilleria, sostenuta da diversi estimatori del Bourbon, riporta l’origine del brand a Rufus Mathewson Rose, al fratello Origen e ai suoi due figli, da cui appunto deriverebbe “Four Roses”.
Il sito web ufficiale dell’azienda riporta invece che il marchio fu registrato da Paul Jones Jr. nel 1888, benchè avesse iniziato la produzione di questo bourbon già nel ventennio precedente e l’origine dello stesso sarebbe dovuta a un corsetto composto da quattro rose rosse indossato ad un ballo dall’amata di Paul, il cui nome non è stato tramandato ai posteri.
Teorie entrambi affascinanti, un po’ simili a ciò che si cela dietro il celebre “Old No.7” di Jack Daniel’s…

Ad ogni modo, seguendo la storia ufficiale dell’azienda, la Paul Jones Company acquisì la Frankfort Distillery Company nel 1922, ampliando la propria capacità produttiva.
Il Brand fu quindi acquisito da Seagram nel 1943, senza però aver prima dimostrato di essere ampiamente apprezzato negli States. Fu infatti enormemente venduto durante gli anni 30, 40 e 50. Nonostante ciò, Seagram decise di dismettere le vendite di Four Roses negli Stati Uniti per focalizzarsi su altre tipologie di prodotti, spostandone il mercato in Europa ed Asia dove continuò ad avere un grande successo.
Durante questo periodo un po’ triste per la storia di Four Roses, in America il marchio venne usato per commercializzare un blended economico e di scarsa qualità.

Finalmente, nel 2002, la Kirin Brewery Company acquisì il marchio creando la Four Roses Distillery Company e riportando, nel 2004, la commercializzazione negli Stati Uniti.
La distilleria smise di produrre blended e si focalizzò unicamente sulla realizzazione del proprio Kentucky Straight Bourbon Whiskey, disponibile oggi in diverse declinazioni.

Grazie alla gentilezza di un lettore, Andrea Trussoni, che ringrazio sinceramente, oggi proverò per voi il Four Roses Single Barrel, nella vecchia edizione degli anni ’90, quando era ancora imbottigliato al 43%.
Oggi, infatti, il Single Barrel vanta una gradazione del 50%. Questo Bourbon, dall’alto contenuto di segale come in tutte le espressioni della distilleria (ovviamente, essendo un bourbon, ha almeno il 51% di mais, tuttavia la segale è presente nella misura del 35%, mentre in altri bourbon è notevolmente inferiore), è ottenuto da singoli barili con batch numerati.

Insignito di numerosi riconoscimenti, è un Bourbon che riveste notevole apprezzamento in tutto il mondo.

Note Degustative:

Aspetto: Ambra.

Olfatto: Delicato effluvio di cereali, misto a prorompente cioccolato al latte, graziosa mandorla fresca, zucchero di canna caramellato, decisa vaniglia e leggeri frutti rossi morbidi e carezzevoli.
Prevalentemente dolce, non manca una nota speziata di chiodi di garofano.
Infine, un lato fruttato di prugne mature, albicocca e nota di cocco piuttosto incisiva.
Gradevole!

Palato: Piuttosto speziato, con chiodi di garofano e punta di pepe nero, presenta anche un leggero sentore legnoso non invasivo. Ritorno del cioccolato, accanto al lato fruttato che, oltre alle prugne già ravvisate all’olfatto, propone anche una gradevole scorzetta d’arancia.
Di corpo medio, continua ad evolversi con il passare dei minuti, presentando anche un buon miele d’acacia misto a burro fuso. Sprazzi di frutta secca tostata e polvere da sparo.
Infine, marzapane. Niente male, niente male davvero!

Finale: Mediamente lungo, di spezie, cacao, frutta secca tostata, zucchero di canna caramellato.

Decisamente un Bourbon gradevole, ben strutturato e beverino. Le componenti mi sono sembrate tutte ben amalgamate, creando un prodotto che, per me, va sopra la media per valutazione e considerazione.
Grazie ancora per il gradito campione!

Voto: 85/100

Related Posts

2 Responses

Leave a Reply

Cerca per Distilleria

116Whisky & Whiskey
Aberlour
AnCnoc
Antiquary
Ardbeg
Arran
Auchroisk
Balblair
Ballantine's
Balmenach
Balvenie
Benrinnes
Benromach
Bladnoch
Blair Athol
Bowmore
Brora
Bruichladdich
Bunnahabhain
Caledonian
Cameronbridge
Caol Ila
Cardhu
Chivas Regal
Clynelish
Compass Box
Convalmore
Connemara
Cragganmore
Craigellachie
Crown Royal
Dailuaine
Dalmore
Dumbarton
Eagle Rare
Elijah Craig
Ezra Brooks
Fettercairn
Four Roses
George Dickel
Girvan
Glen Albyn
Glenburgie
Glencadam
GlenDronach
Glenfarclas
Glenfiddich
Glen Elgin
Glen Garioch
Glen Grant
Glen Keith
Glenglassaugh
Glengoyne
Glengyle
Glenlivet
Glenlossie
Glenmorangie
Glen Mhor
Glen Moray
Glen Scotia
Glenury Royal
Glenturret
Glenugie
Hazelburn
Heaven Hill
Highland Park
Hudson
High Spirits
Imperial
Inverleven
Invergordon
Jack Daniel's
Johnnie Walker
Jura
Kilchoman
Kininvie
Lagavulin
Laphroaig
Ledaig
Linkwood
Littlemill
Loch Lomond
Longmorn
Longrow
Macallan
Maker's Mark
Mannochmore
Miltonduff
Mortlach
North British
Old Crow
Old Fitzgerald
Old Pulteney
Oban
Pappy Van Winkle
Port Dundas
Pittyvaich
Port Ellen
Puni
Rosebank
Royal Brackla
St.Magdalene
Scapa
Shinshu Mars
Speyburn
Springbank
Strathisla
Strathmill
Talisker
Teaninich
Teeling
Tobermory
Tomatin
Tullibardine
Yamazaki
Wild Turkey
Ignote/Segrete
42Rum
Abuelo
Angostura
Appleton Estate
Bellevue
Bermudez
Brugal
Cadenhead's
Caroni
Damoiseau
Diamond
Dictador
Diplomático
Don Papa
Doorly's
El Dorado
English Harbour
Enmore
Flor de Caña
Foursquare
Hampden
Havana Club
Kraken
Long Pond
Matusalem
Mount Gay
Mulata
Ocean's
Plantation
Port Mourant
Rockley Still
Relicario
ReimonenQ
Saint James
Saint Maurice
Samaroli
Santa Teresa
Skeldon
Trinidad
Uitvlugt
Velier Demerara
Velier Royal Navy
Worthy Park
5Porto
Dow's
Fonseca
Graham's
Quinta do Vesuvio
Ramos Pinto
11Grappa
Bottega
Cantina del Taburno
Dellavalle
Feudi di San Gregorio
Mazzetti d'Altavilla
Nonino
Poli
Roner
Sibona
Unterthurner
Villa de Varda
9Brandy
A.De Fussigny
Branca
Cardenal Mendoza
Courvoisier
Lepanto
Mazzetti d'Altavilla
Vallein Tercinier
Vecchia Romagna
Villa Zarri