Informazioni:

Tipologia: Kentucky Straight Bourbon Whiskey

Provenienza: Kentucky – U.S.A.

Volume alcolico: 50%

Prezzo consigliato: 60 euro.

Reperibilità: Bassa, disponibile da rivenditori specializzati.

Cenni storici e osservazioni personali:

Per l’annuale ricorrenza del World Whisky Day stavolta ho deciso di focalizzarmi su un bourbon: il Rebel Yell 10 y.o. Single Barrel.

Prima di addentrarmi nella recensione, qualche informazione sulla distilleria e sull’imbottigliamento è d’uopo, anche perché a mio parere molto interessante.

Rebel Yell è un marchio originariamente concepito dalla celebre distilleria Stitzel-Weller Distilling Co. nel 1940, per celebrare il primo secolo di attività della Weller.

Inizialmente il Rebel Yell era disponibile in quantità ridotta e distribuito esclusivamente negli Stati del Sud, con tanto di etichetta in stile confederato, con chiari rimandi alla Guerra di Secessione statunitense. Veniva regalato o ad amici e parenti dei Farnsley, all’epoca co-proprietari dell’azienda. In seguito, dopo la ricorrenza del centenario della sopracitata guerra, negli anni Sessanta, il marchio iniziò ad essere rilasciato in quantità più ampie al pubblico. A quei tempi, si trattava di un bourbon 5 anni imbottigliato a 45 gradi (90 proof).

Rimasto un prodotto Stitzel-Weller dagli anni ’60 agli anni ’90, subì un aumento di maturazione (6 anni) negli anni ’70 e ’80, acquisendo una notevole popolarità ed ispirando Billy Idol a scrivere la sua canzone “Rebel Yell” dopo aver visto i Rolling Stones berlo nel backstage di un concerto.

Poco dopo la pubblicazione della canzone, la gradazione fu abbassata a 40 gradi e fu avviata la distribuzione in tutti gli Stati Uniti.  Nel 1992, dopo che United Distillers (proprietaria di Stitzel-Weller) spostò la produzione  a Bernheim, Rebel Yell iniziò a essere prodotto insieme agli altri bourbon wheated del portafoglio United Distillers.  Appena sette anni dopo, la distilleria di Bernheim fu vendita a Heaven Hill e i vari marchi ivi prodotti ai migliori offerenti.

Il marchio e le attività di Rebel Yell furono poi venduti alla David Sherman Corporation di St. Louis, che oggi è nota come Luxco.

Nel gennaio 2018, Luxco ha avviato le attività nella sua modernissima distilleria Lux Row Distillers. Situata su un terreno di 90 acri, la struttura vanta non solo un’enorme distilleria, ma anche  6 magazzini di barili, una sala di degustazione e uno spazio dedicato all’organizzazione degli eventi.

Rebel Yell è ancora un prodotto proveniente dall’ottima Heaven Hill, commercializzato poi da Luxco, che dispone di ben 7 referenze. Il Rebel Yell 10 y.o. Single Barrel di cui vi parlerò tra poco è una release annuale frutto della selezione dei migliori stock di wheated bourbon provenienti da Heaven Hill.

A onor del vero, le release più giovani e le future release del 10 anni, saranno prodotte dalla nuova maxi distilleria di Luxco.

La maturazione è di 10 anni ed avviene in botti nuove e carbonizzate. Su ogni bottiglia, trattandosi di single barrel, viene riportata la data di imbottigliamento e il numero del barile di provenienza. 

Nel mashbill, la quantità di frumento è del 20%. Trattandosi di un wheated bourbon, è ovviamente una circostanza normale.

Non facile da reperire, in quanto non importato in Italia, colgo l’occasione per ringraziare i fratelli Malaspina per il campione, frutto di una degustazione dedicata alle espressioni statunitensi.

Note di degustazione:

Aspetto: Oro.
Olfatto: Biscotti al burro amalgamati a vaniglia, seguiti da un tratto di fetta biscottata e corn flakes. A questo substrato decisamente ricco di cereali, si aggiunge un caramello salato progressivamente incipiente, mentre di sfondo sono presenti agrumi nella declinazione della arancia o, più precisamente, nella buccia. Tracce di polvere di cacao non particolarmente marcate, unite a una gradevole mandorla tostata che ben si fonde al sentore di legno, anch’esso tostato. 
Palato: Il caramello salato è il primo marcatore che affiora, seguito da frutta secca tostata (le mandorle di cui prima, cui si aggiungono noci e nocciole) e da una nitida nota di liquore all’arancia. La base di cereali particolarmente presente in sede olfattiva è qui decisamente più doma, tendenzialmente soverchiata dalle altre note. Presente all’appello anche un’intensa componente speziata e balsamica, che si snoda tra mentolo, chiodi di garofano e pepe nero. Nuovamente cacao in polvere e un buon caffè espresso chiudono un palato non banale.
Finale: Medio-lungo, di arancia, spezie, frutta secca tostata e caffè.

Il Rebel Yell 10 mostra di essere un bourbon con tratti decisamente interessanti, con un buon comparto organolettico all’olfatto e un palato di tutto rispetto. Gli manca un quid extra per salire nella mia personale classifica, ma provarlo è stato comunque molto didattico. Buon World Whisky Day a tutti!

Voto: 86/100

starstar

Riconoscimenti

I seguenti riconoscimenti sono stati attribuiti da "Il Bevitore Raffinato"

  • Premio

Related Posts

Leave a Reply

Cerca per Distilleria

142Whisky & Whiskey
Aberlour
Allt-a-Bhainne
AnCnoc
Antiquary
Arbikie
Ardbeg
Ardmore
Arran
Auchroisk
Balblair
Balcones
Ballantine's
Balmenach
Balvenie
Benrinnes
Benromach
Bimber
Bladnoch
Blair Athol
Booker's
Bowmore
Brora
Bruichladdich
Buffalo Trace
Bunnahabhain
Caledonian
Cameronbridge
Caol Ila
Cardhu
Chichibu
Chivas Regal
Clynelish
Compass Box
Convalmore
Connemara
Cragganmore
Craigellachie
Crown Royal
Daftmill
Dailuaine
Dalmore
Dalwhinnie
Death's Door
Dufftown
Dumbarton
Eagle Rare
Elijah Craig
Ezra Brooks
Fettercairn
Four Roses
George Dickel
Girvan
Glen Albyn
GlenAllachie
Glenburgie
Glencadam
GlenDronach
Glenfarclas
Glenfiddich
Glen Elgin
Glen Garioch
Glen Grant
Glen Keith
Glenglassaugh
Glengoyne
Glengyle
Glenlivet
Glenlossie
Glenmorangie
Glen Mhor
Glen Moray
Glen Scotia
Glenury Royal
Glenrothes
Glentauchers
Glenturret
Glenugie
Hazelburn
Heaven Hill
Highland Park
Hudson
High Spirits
Imperial
Inverleven
Invergordon
Jack Daniel's
Johnnie Walker
Jura
Kilchoman
Kininvie
Lagavulin
Lakes
Laphroaig
Ledaig
Linkwood
Littlemill
Loch Lomond
Longmorn
Longrow
Macallan
Maker's Mark
Mannochmore
Michter's
Miltonduff
Mortlach
Murray McDavid
Nantou
North British
Old Crow
Old Fitzgerald
Old Pulteney
Oban
Pappy Van Winkle
Paul John
Port Dundas
Pittyvaich
Port Ellen
Powerscourt
Puni
Rosebank
Royal Brackla
St.Magdalene
Scapa
Shinshu Mars
Speyburn
Springbank
Stauning
Strathmill
Strathisla
Talisker
Teaninich
Teeling
Tobermory
Tomatin
Tullibardine
Yamazaki
Whistlepig
Whyte & Mackay
Widow Jane
Wild Turkey
Writers' Tears
Ignote/Segrete
45Rum
Abuelo
Angostura
Appleton Estate
Bellevue
Bermudez
Brugal
Cadenhead's
Caroni
Damoiseau
Diamond
Dictador
Diplomático
Don Papa
Doorly's
El Dorado
English Harbour
Enmore
Equiano
Flor de Caña
Foursquare
Hampden
Havana Club
Kraken
La Hechicera
Long Pond
Matusalem
Mount Gay
Mulata
Ocean's
Plantation
Port Mourant
Relicario
ReimonenQ
Saint James
Saint Maurice
Samaroli
Santa Teresa
Skeldon
Trinidad
Uitvlugt
Velier Demerara
Velier Royal Navy
West Indies Rum Distillery
Worthy Park
Ignote
5Porto
Dow's
Fonseca
Graham's
Quinta do Vesuvio
Ramos Pinto
11Grappa
Bottega
Cantina del Taburno
Dellavalle
Feudi di San Gregorio
Mazzetti d'Altavilla
Nonino
Poli
Roner
Sibona
Unterthurner
Villa de Varda
10Brandy
A.De Fussigny
Branca
Cardenal Mendoza
Courvoisier
Fundador
Lepanto
Mazzetti d'Altavilla
Vallein Tercinier
Vecchia Romagna
Villa Zarri