Vini Dolci e vini da meditazione

Vini dolci e vini da meditazioneIl testo che vi propongo oggi è un tascabile edito da Rosenberg & Sellier ormai nel lontano 2000. Il testo, intitolato Vini dolci e vini da meditazione, è a cura di John Radford e Stephen Brook. Radford ha vinto il premio Glenfiddich con The New Spain ed è un esperto britannico molto competente in materia di vini spagnoli e liquorosi, consulente per l’istituto spagnolo per il commercio estero e docente presso la Wine and Spirit Education Trust; Brook invece è esperto di vini dolci ed è autore di varie pubblicazioni sui vini da Dessert e il francese Sauternes. Dalla loro cooperazione, nasce questo libro che, in poco più di 200 pagine, si focalizza sulle principali tipologie di vini liquorosi e vini dolci.
Il testo si apre con i vini liquorosi, con particolare enfasi sul Porto e sullo Sherry: vengono fornite informazioni di carattere storico, sui metodi di produzione e sulle varie tipologie di questi ben noti vini. Non mancano esponenti dal resto del mondo, inclusa l’Italia che è ben rappresentata con l’analisi del Marsala, della Malvasia e del Vin Santo.  Presenti, in questa sezione, anche vini provenienti da ogni angolo del pianeta: dalla Francia al Sud Africa, passando per Stati Uniti e Australia.
La seconda parte del libro è dedicata invece ai Vini Dolci che non poteva non aprirsi con la descrizione del francese Sauternes, esponente estremamente noto di questa categoria.  Vi è poi una disamina delle altre tipologie di vini dolci francesi prima di passare all’Eiswein (Vino del Ghiaccio) tedesco e  gli austriaci Ausbruch e Schilfwein.  Si passa quindi all’ungherese Tokaji, uno dei vini dolci più apprezzati al mondo, per tornare quindi in Italia con Picolit Moscato e Recioto, per citarne alcuni. Dopo una digressione sui prodotti esistenti nel resto d’Europa come  nella prima parte ci si focalizza su tipologie provenienti dalle svariate zone del mondo.
Vini dolci e vini da meditazione è un testo tutto sommato riassuntivo ma piuttosto completo in materia. Espone le caratteristiche salienti di ogni tipologia di vino esaminato e non mancano i consigli sui produttori, con un rating degli stessi ed imbottigliamenti consigliati.
Ovviamente c’è sempre modo di approfondire ma, questo testo costutisce una lettura piacevole e vi consentirà di accrescere il vostro bagaglio culturale in materia, scoprendo l’esistenza di vini normalmente poco noti.
Buona Lettura!

Download PDF
Download
Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Bevitore Raffinato invita i visitatori del Sito a bere in modo responsabile.