glenugie-30-y-o-1980-2011-deoch-an-dorasInformazioni:

Tipologia: Highland Single Malt Scotch Whisky

Provenienza: Highlands – Scozia.

Volume alcolico: 52,13%

Prezzo consigliato: 800 euro.

Reperibilità: Bassa, disponibile alle aste o da rivenditori specializzati.

 

Cenni storici e osservazioni personali:

Glenugie, come purtroppo saprete, è chiusa dal lontano 1983, vittima di una crisi generalizzata dello Scotch Whisky che  fortunatamente ora è solo un ricordo quasi remoto. Non fu l’unica a cadere ma, differentemente da altre distillerie di cui è stata annunciata recentemente una prossima riapertura (Brora, Port Ellen e Rosebank) non vi sono al momento piani di ripristino.
Anzi, il complesso della distilleria è stato completamente demolito. Che poi, nessuno potrà dirci quale sarà il livello qualitativo dei “nuovi”, è un dato di fatto; tuttavia, avrebbe fatto piacere un tentativo…
Glenugie, di conseguenza, è un malto piuttosto raro. A mio parere ingiustamente sottovalutato per anni, è ormai estremamente ben considerato tra i più fini conoscitori.
Di imbottigliamenti ve ne sono pochissimi e quello in disamina odierna rappresenta un “ufficiale”, essendo stato rilasciato da Chivas Brothers Ltd, proprietaria del marchio, nel 2011.
Malto trentenne, imbottigliato a grado pieno per la serie “Deoch an Doras” che, in gaelico, vuol dire “da bere in strada”.
L’espressione rasenta uno dei pochi ufficiali esistenti, in quanto in passato gran parte del malto di Glenugie veniva impiegato per i blended scotch. Gran parte degli imbottigliamenti disponibili sono infatti stati realizzati da selezionatori indipendenti. A tal proposito, non potrò mai essere grato abbastanza a Francesco de “Lo Spirito dei Tempi” da cui acquistai un eccellente Glenugie di Duncan Taylor ad un prezzo notevolmente più basso rispetto alle quotazioni attuali. Bottiglia peraltro ampiamente condivisa con altri amici e blogger che hanno, come me, espresso la propria opinione.
Orbene, testiamo con la dovuta reverenza questo malto estinto.

Note Degustative:

Aspetto: Ambra, con riflesso mogano.

Olfatto: Note di Sherry molto invecchiato: dense prugne e datteri, ma anche cioccolato fondente e suadenti frutti rossi, tra cui domina una ciliegia in infusione alcolica. Al contempo, eleganti noci e una vivida cera d’api. Fumo leggero e una discreta traccia di polvere da sparo. Caffè espresso, tocco astringente di tannini comunque non eccessivi. Con acqua, ulteriormente intrigante con le note sherried a farle da padrone senza essere mai ruffiane ma anzi nobilmente antiche e raffinate. A tratti, sembra quasi un tartufo al cioccolato fondente, di quelli artigianali, intriso di liquore alla ciliegia. Il tutto, senza però dimenticare la splendida cera e un leggero tocco balsamico, direi di mentolo.
Indubbiamente è percepibile l’età, ma non è certo un malto “spento”. Anzi, è decisamente intenso.

Palato: Pieno e avvolgente, con il riverbero delle note sherried di cui all’olfatto, cui si aggiunge un gradevole mandarino, nonché delle arance candite. Anzi, per essere più precisi, scorzetta d’arancia ricoperta di cioccolato fondente. Discreta nota di pepe nonché altre spezie (cannella, leggero cardamomo). Il tratto legnoso è tuttavia ben più presente che all’olfatto, divenendo un po’ fastidioso, pur non oscurando la grandezza complessiva di questo malto. Con acqua, tale aspetto si ingentilisce e il legno non è più un problema. Per il resto rimane sostanzialmente immutato, salvo un guizzo di caffè espresso prima assente.

Finale: Lungo, contraddistinto da datteri, fichi, scorzetta d’arancia ricoperta di cioccolato, leggero fumo, caffè espresso.

Finora, anche se su una base purtroppo limitata a causa della rarità, non ho trovato un Glenugie malvagio. Quest’imbottigliamento ufficiale è solo il terzo che recensisco ma, come per i due precedenti, siamo su un livello decisamente alto. Peccato per il tratto legnoso che necessita di un discreto apporto d’acqua per divenire più domo. Per il resto, malto sontuoso. Leggermente inferiore come mera valutazione numerica rispetto ai precedenti ma ugualmente di spessore!

Voto: 88/100

Riconoscimenti

I seguenti riconoscimenti sono stati attribuiti da "Il Bevitore Raffinato"

  • Premio

Related Posts

Leave a Reply

Cerca per Distilleria

122Whisky & Whiskey
Aberlour
AnCnoc
Antiquary
Arbikie
Ardbeg
Ardmore
Arran
Auchroisk
Balblair
Ballantine's
Balmenach
Balvenie
Benrinnes
Benromach
Bimber
Bladnoch
Blair Athol
Bowmore
Brora
Bruichladdich
Bunnahabhain
Caledonian
Cameronbridge
Caol Ila
Cardhu
Chichibu
Chivas Regal
Clynelish
Compass Box
Convalmore
Connemara
Cragganmore
Craigellachie
Crown Royal
Dailuaine
Dalmore
Dumbarton
Eagle Rare
Elijah Craig
Ezra Brooks
Fettercairn
Four Roses
George Dickel
Girvan
Glen Albyn
Glenburgie
Glencadam
GlenDronach
Glenfarclas
Glenfiddich
Glen Elgin
Glen Garioch
Glen Grant
Glen Keith
Glenglassaugh
Glengoyne
Glengyle
Glenlivet
Glenlossie
Glenmorangie
Glen Mhor
Glen Moray
Glen Scotia
Glenury Royal
Glenrothes
Glenturret
Glenugie
Hazelburn
Heaven Hill
Highland Park
Hudson
High Spirits
Imperial
Inverleven
Invergordon
Jack Daniel's
Johnnie Walker
Jura
Kilchoman
Kininvie
Lagavulin
Laphroaig
Ledaig
Linkwood
Littlemill
Loch Lomond
Longmorn
Longrow
Macallan
Maker's Mark
Mannochmore
Miltonduff
Mortlach
North British
Old Crow
Old Fitzgerald
Old Pulteney
Oban
Pappy Van Winkle
Port Dundas
Pittyvaich
Port Ellen
Puni
Rosebank
Royal Brackla
St.Magdalene
Scapa
Shinshu Mars
Speyburn
Springbank
Strathisla
Strathmill
Talisker
Teaninich
Teeling
Tobermory
Tomatin
Tullibardine
Yamazaki
Whyte & Mackay
Wild Turkey
Ignote/Segrete
43Rum
Abuelo
Angostura
Appleton Estate
Bellevue
Bermudez
Brugal
Cadenhead's
Caroni
Damoiseau
Diamond
Dictador
Diplomático
Don Papa
Doorly's
El Dorado
English Harbour
Enmore
Flor de Caña
Foursquare
Hampden
Havana Club
Kraken
La Hechicera
Long Pond
Matusalem
Mount Gay
Mulata
Ocean's
Plantation
Port Mourant
Rockley Still
Relicario
ReimonenQ
Saint James
Saint Maurice
Samaroli
Santa Teresa
Skeldon
Trinidad
Uitvlugt
Velier Demerara
Velier Royal Navy
Worthy Park
5Porto
Dow's
Fonseca
Graham's
Quinta do Vesuvio
Ramos Pinto
11Grappa
Bottega
Cantina del Taburno
Dellavalle
Feudi di San Gregorio
Mazzetti d'Altavilla
Nonino
Poli
Roner
Sibona
Unterthurner
Villa de Varda
9Brandy
A.De Fussigny
Branca
Cardenal Mendoza
Courvoisier
Lepanto
Mazzetti d'Altavilla
Vallein Tercinier
Vecchia Romagna
Villa Zarri

Deprecated: Array and string offset access syntax with curly braces is deprecated in /web/htdocs/www.ilbevitoreraffinato.com/home/IBR/wp-content/plugins/nextend-accordion-menu/nextend/css/less.php on line 658

Deprecated: Array and string offset access syntax with curly braces is deprecated in /web/htdocs/www.ilbevitoreraffinato.com/home/IBR/wp-content/plugins/nextend-accordion-menu/nextend/css/less.php on line 1625

Deprecated: Array and string offset access syntax with curly braces is deprecated in /web/htdocs/www.ilbevitoreraffinato.com/home/IBR/wp-content/plugins/nextend-accordion-menu/nextend/css/less.php on line 2282

Deprecated: Array and string offset access syntax with curly braces is deprecated in /web/htdocs/www.ilbevitoreraffinato.com/home/IBR/wp-content/plugins/nextend-accordion-menu/nextend/css/less.php on line 2336

Deprecated: Array and string offset access syntax with curly braces is deprecated in /web/htdocs/www.ilbevitoreraffinato.com/home/IBR/wp-content/plugins/nextend-accordion-menu/nextend/css/less.php on line 3066