Glenglassaugh 35 y.o. Massandra ConnectionInformazioni:

Tipologia: Highland Single Malt Scotch Whisky

Provenienza: Highland – Scozia

Volume alcolico: 41,7%

Prezzo consigliato: 500 euro

Reperibilità: Bassa, 1314 bottiglie prodotte e rilasciate ad Aprile 2014.

 

Cenni storici e osservazioni personali:

Glenglassaugh è una distilleria collocata nel territorio delle Highlands e, precisamente, a Sandend Bay. Fondata dal Colonello James Moir nel 1875, divenne rapidamente nota per la produzione di whisky di elevata qualità.
Nel 1892, la gestione passò ad Highland Distillers. Dopo una completa ricostruzione avvenuta nel 1960, la produzione continuò fino al 1986 quando la distilleria venne purtroppo chiusa.
Il periodo silente durò oltre 20 anni quando, finalmente, fu acquistata da un gruppo di investitori che ripresero la produzione nel Dicembre del 2008.
Dal 2013, è passata sotto il controllo di BenRiach che ha fin da subito mostrato di ridare il giusto peso a questa iconica Distilleria, con investimenti e dedizione.
Mentre in molte distillerie i processi sono ormai automatizzati, Glenglassaugh è tuttora in una distilleria “artigianale” con la produzione gestita da un piccolo e qualificato team. L’obiettivo finale, ovviamente, è quello di realizzare imbottigliamenti di elevata qualità.
L’espressione in esame oggi è certamente peculiare e ve ne spiegherò subito il motivo. Trattasi infatti del Glenglassaugh 35 y.o. Massandra Connection, recente rilascio in tiratura limitatissima.
Questo imbottigliamento vanta un finish nelle botti di Massandra, una pregiata azienda vinicola situata in Crimea. Massandra, nota al mondo per la produzione di vini liquorosi di eccelsa qualità, era la casa fornitrice dello Zar Alessandro III e fu fondata tra il 1894 e il 1897.
È la prima volta in assoluto che Massandra autorizza l’utilizzo delle proprie pregiate botti per un finish, e Glenglassaugh è finora l’unica distilleria che abbia avuto accesso a queste botti.
È così nata la serie “Massandra Connection”. Le due espressioni recentemente rilasciate sono questo 35 y.o. in Madeira e un 41 y.o. in Sherry. Il finish in botti di Massandra, in questo specifico caso, è stato di ben 4 anni.
Piccola nota sul package: molto curato sotto ogni punto di vista ed estremamente gradevole.
Questo imbottigliamento era in degustazione al Milano Whisky Festival 2014 e, grazie alla gentilezza di Maurizio Cagnolati di Beija-Flor che ringrazio sinceramente, oggi ho il piacere di esaminarlo per voi!

Note Degustative:

Aspetto: Oro antico

Olfatto: Si viene subito rapiti da un’aroma inebriante di frutta matura: melone cantalupo, in primis, ma anche pesca gialla, arancia rossa e lievissima traccia di pompelmo.
Leggerissimo sentore di vaniglia prelude a un legno di rovere morbido e antico, assolutamente gradevole. Tracce di zabaglione e, a tratti, di zuppa inglese!
Dopo questa ondata di note dolci e mai stucchevoli, emerge una gradevole ondata di brezza marina. Il tutto risulta perfettamente ben integrato e piacevolissimo.

Palato: Il palato soprende ancor più dell’olfatto: ritorno amabile del melone giallo, cenni di pesca matura ma anche prugne mature e piccoli frutti rossi (more). Nitida presenza del Madeira, con un profondo sentore vinoso che ben si integra con le note di malto senza mai essere straripante. Zucchero caramellato, di canna, emerge dopo pochi istanti e ben si poggia su un’albicocca sciroppata gradevolissima. Compare una delicata nota balsamica di menta, assieme a un nobile sentore di quercia, un po’ più persistente che all’olfatto ma non fastidioso. Molto complesso, ben amalgamato e armonico

Finale: Mediamente lungo, di tanta frutta matura (melone, pesche, pompelmo) e leggera nota legnosa.

Un ottimo whisky, senza dubbio! Completo, elegante, armonico. Fruttato ma mai ruffiano, elegante e complesso dall’alto dei suoi 35 anni. Il finish in Massandra ha sicuramente aggiunto delicatezza a un malto già sottile ed etereo, senza per questo risultare inconsistente ma anzi ricco di sorprese e sfumature.
Chapeau, Glenglassaugh!

 

Voto: 90/100

Riconoscimenti

I seguenti riconoscimenti sono stati attribuiti da "Il Bevitore Raffinato"

  • Premio
  • Premio
  • Premio
  • Premio

Related Posts

Leave a Reply

Cerca per Distilleria

112Whisky & Whiskey
Aberlour
AnCnoc
Antiquary
Ardbeg
Arran
Auchroisk
Balblair
Ballantine's
Balmenach
Balvenie
Benrinnes
Benromach
Bladnoch
Blair Athol
Bowmore
Brora
Bruichladdich
Bunnahabhain
Caledonian
Cameronbridge
Caol Ila
Chivas Regal
Clynelish
Compass Box
Convalmore
Connemara
Cragganmore
Craigellachie
Crown Royal
Dailuaine
Dalmore
Dumbarton
Eagle Rare
Elijah Craig
Ezra Brooks
Fettercairn
Four Roses
George Dickel
Girvan
Glenburgie
Glencadam
GlenDronach
Glenfarclas
Glenfiddich
Glen Elgin
Glen Garioch
Glen Grant
Glen Keith
Glenglassaugh
Glengoyne
Glengyle
Glenlivet
Glenlossie
Glenmorangie
Glen Mhor
Glen Moray
Glen Scotia
Glenury Royal
Glenturret
Glenugie
Hazelburn
Highland Park
Hudson
High Spirits
Imperial
Inverleven
Invergordon
Jack Daniel's
Johnnie Walker
Jura
Kilchoman
Kininvie
Lagavulin
Laphroaig
Ledaig
Linkwood
Littlemill
Longmorn
Longrow
Macallan
Maker's Mark
Mannochmore
Miltonduff
Mortlach
North British
Old Crow
Old Fitzgerald
Old Pulteney
Oban
Pappy Van Winkle
Port Dundas
Pittyvaich
Port Ellen
Puni
Rosebank
Royal Brackla
St.Magdalene
Scapa
Shinshu Mars
Speyburn
Springbank
Strathisla
Strathmill
Talisker
Teaninich
Teeling
Tobermory
Tomatin
Tullibardine
Yamazaki
Wild Turkey
Ignote/Segrete
41Rum
Abuelo
Angostura
Appleton Estate
Bellevue
Bermudez
Brugal
Cadenhead's
Caroni
Damoiseau
Diamond
Dictador
Diplomático
Don Papa
Doorly's
El Dorado
English Harbour
Enmore
Flor de Caña
Foursquare
Hampden
Havana Club
Kraken
Matusalem
Mount Gay
Mulata
Ocean's
Plantation
Port Mourant
Rockley Still
Relicario
ReimonenQ
Saint James
Saint Maurice
Samaroli
Santa Teresa
Skeldon
Trinidad
Uitvlugt
Velier Demerara
Velier Royal Navy
Worthy Park
5Porto
Dow's
Fonseca
Graham's
Quinta do Vesuvio
Ramos Pinto
10Grappa
Bottega
Cantina del Taburno
Dellavalle
Feudi di San Gregorio
Mazzetti d'Altavilla
Nonino
Poli
Roner
Sibona
Unterthurner
9Brandy
A.De Fussigny
Branca
Cardenal Mendoza
Courvoisier
Lepanto
Mazzetti d'Altavilla
Vallein Tercinier
Vecchia Romagna
Villa Zarri