Ardbeg AuriverdesInformazioni:

Tipologia: Islay Single Malt Scotch Whisky

Provenienza: Isola di Islay – Scozia

Volume alcolico: 49,9%

Prezzo consigliato: Originariamente intorno ai 120 euro. Ora sui 200 euro.

Reperibilità: Bassa, rilasciato nel maggio 2014.

 

Cenni storici e osservazioni personali:

Quest’anno, come ho ricordato nella recensione di ieri, si festeggia il bicentenario di Ardbeg. A tal proposito, esaminerò oggi l’altra delle due espressioni rilasciate lo scorso anno: Ardbeg Auriverdes. Il nome, benché Ardbeg non l’abbia ufficialmente confermato, fa ovviamente riferimento al Mondiale di Calcio brasiliano che ha avuto luogo nel 2014, dal momento che il Brasile ha i colori nazionali “verdeoro”.
È anche vero,tuttavia, che il nome può anche indicare il colore del whisky, dato che “Auri” significa “dorato” e “verdes” è volto ad indicare il verde della canonica bottiglia Ardbeg.
È, come il Kildalton, un No Age Statement ma, a differenza del primo, ha subito solo maturazione in botti ex-bourbon, pur se con differenti gradi di “tostatura” del legno.
Con un volume alcolico prossimo al 50%, è stato concepito come release speciale dell’annuale Ardbeg Day. Rapidamente esaurita, è ormai reperibile a un prezzo più elevato dell’uscita, per la gioia dei collezionisti.
Ad ogni modo, il Kildalton esaminato ieri non mi ha colpito per complessità e struttura, pur risultando discreto. Questo Auriverdes sarà più meritevole?
Spero proprio di si….

Note Degustative:

Aspetto: Oro

Olfatto: Parte bello carico con sentori tipicamente da Ardbeg: salinità marina, buona fumosità, bacon arrostito (come nel Kildalton ma, qui, più elegante), pepato quanto basta. E’ ben presente un forte lato agrumato, di limone che corona la parte dolce di zabaglione, vaniglia e tocco di pastafrolla.
Presente, tra le righe, un leggero sentore di vernice o, forse, paraffina.
Come nel Kildalton, leggera punta di mentolo.
Ad ogni modo, comparando i due, quest’ultimo è più in linea con quello che dovrebbe essere un Ardbeg, seppur molto giovane.

Palato: Si evince fin da subito l’apporto del legno, piuttosto vibrante e vivace, accanto a molte spezie amalgamate tra loro, pepe bianco e pepe verde. Torba più flebilmente presente rispetto all’olfatto, il tutto è meno “isolano” rispetto a quanto preannunciato. Ritorna il Bacon arrostito, misto a qualche nota “medicinale” stile Laphroaig, seppur non così marcata come nei figli dell’altra bicentenaria limitrofa. Vira fortemente su note dolci, la vaniglia emerge in modo abbastanza prorompente, pur se mista al lime che crea un piacevole contrasto dolce/amaro. Non è un capolavoro ma supera, nella mia agenda, il quasi contemporaneo Kildalton.

Finale: Mediamente lungo, leggermente fumoso, iodato, con una punta di bacon, pepe bianco e molto lime.

Un Ardbeg più in linea con gli imbottigliamenti della lineup attuale, seppur più giovane e, a tratti, ribelle. Migliore del Kildalton (ma non ci voleva poi tanto, a voler essere un po’ polemici) ma non di così tanto. Resta un whisky onesto, non pretenzioso, gradevole per gli amanti dei torbati.
La pecca principale è quello di essere un po’ troppo “costruito” e incentrato sugli effluvi delle botti ex-bourbon.

Voto: 84/100

Related Posts

Leave a Reply

Cerca per Distilleria

119Whisky & Whiskey
Aberlour
AnCnoc
Antiquary
Ardbeg
Arran
Auchroisk
Balblair
Ballantine's
Balmenach
Balvenie
Benrinnes
Benromach
Bladnoch
Blair Athol
Bowmore
Brora
Bruichladdich
Bunnahabhain
Caledonian
Cameronbridge
Caol Ila
Cardhu
Chichibu
Chivas Regal
Clynelish
Compass Box
Convalmore
Connemara
Cragganmore
Craigellachie
Crown Royal
Dailuaine
Dalmore
Dumbarton
Eagle Rare
Elijah Craig
Ezra Brooks
Fettercairn
Four Roses
George Dickel
Girvan
Glen Albyn
Glenburgie
Glencadam
GlenDronach
Glenfarclas
Glenfiddich
Glen Elgin
Glen Garioch
Glen Grant
Glen Keith
Glenglassaugh
Glengoyne
Glengyle
Glenlivet
Glenlossie
Glenmorangie
Glen Mhor
Glen Moray
Glen Scotia
Glenury Royal
Glenrothes
Glenturret
Glenugie
Hazelburn
Heaven Hill
Highland Park
Hudson
High Spirits
Imperial
Inverleven
Invergordon
Jack Daniel's
Johnnie Walker
Jura
Kilchoman
Kininvie
Lagavulin
Laphroaig
Ledaig
Linkwood
Littlemill
Loch Lomond
Longmorn
Longrow
Macallan
Maker's Mark
Mannochmore
Miltonduff
Mortlach
North British
Old Crow
Old Fitzgerald
Old Pulteney
Oban
Pappy Van Winkle
Port Dundas
Pittyvaich
Port Ellen
Puni
Rosebank
Royal Brackla
St.Magdalene
Scapa
Shinshu Mars
Speyburn
Springbank
Strathisla
Strathmill
Talisker
Teaninich
Teeling
Tobermory
Tomatin
Tullibardine
Yamazaki
Whyte & Mackay
Wild Turkey
Ignote/Segrete
42Rum
Abuelo
Angostura
Appleton Estate
Bellevue
Bermudez
Brugal
Cadenhead's
Caroni
Damoiseau
Diamond
Dictador
Diplomático
Don Papa
Doorly's
El Dorado
English Harbour
Enmore
Flor de Caña
Foursquare
Hampden
Havana Club
Kraken
Long Pond
Matusalem
Mount Gay
Mulata
Ocean's
Plantation
Port Mourant
Rockley Still
Relicario
ReimonenQ
Saint James
Saint Maurice
Samaroli
Santa Teresa
Skeldon
Trinidad
Uitvlugt
Velier Demerara
Velier Royal Navy
Worthy Park
5Porto
Dow's
Fonseca
Graham's
Quinta do Vesuvio
Ramos Pinto
11Grappa
Bottega
Cantina del Taburno
Dellavalle
Feudi di San Gregorio
Mazzetti d'Altavilla
Nonino
Poli
Roner
Sibona
Unterthurner
Villa de Varda
9Brandy
A.De Fussigny
Branca
Cardenal Mendoza
Courvoisier
Lepanto
Mazzetti d'Altavilla
Vallein Tercinier
Vecchia Romagna
Villa Zarri