Ardbeg 10Informazioni:

Tipologia: Islay Single Malt Scotch Whisky

Provenienza: Islay – Scozia

Volume alcolico: 46%

Prezzo consigliato: 36 euro

Reperibilità: Ampia.

Cenni storici e osservazioni personali:

Su queste pagine, si è già parlato di Ardbeg, celebre whisky prodotto sull’Isola di Islay. Vi rimando quindi alla recensione dell’Uigeadail  per approfondire i dettagli storici inerenti questa peculiare distilleria. Il whisky di cui parleremo oggi è l’espressione più nota e globalmente diffusa: Ardbeg 10 y.o., o anche semplicemente, Ten.
È il prodotto da cui partire, a mio modesto parere, per testare le evoluzioni e le diversità dei differenti imbottigliamenti della gamma delle espressioni ufficiali.
Differentemente dal recente Blasda, questo whisky è molto torbato, come da caratteristica di Ardbeg, ed è stato imbottigliato a una gradazione di 46°, più alta di molti prodotti con il medesimo invecchiamento, almeno per quanto concerne le release ufficiali. Inoltre è Non Chill Filtered, ergo non ha subito la filtrazione a freddo, come riportato anche in etichetta.
Negli ultimi anni la sua reperibilità è aumentata e potrete facilmente trovarlo in molte enoteche specializzate, rivenditori online o anche locali con discreta selezione.
Il design della bottiglia è quello classico di Ardbeg ed è, in base ai miei gusti, molto elegante.
Passo quindi a versarlo nel bicchiere per esprimervi cosa mi ha comunicato questo torbato figlio di Islay.

Note Degustative:

Aspetto: Oro pieno

Olfatto: Fumoso e pungente, la torba si sprigiona prepotentemente frammista ad una punta di succo di limone e una nota fruttata che però risulta coperta dall’esuberanza iniziale della sua essenza fumosa. A tratti sembra carbone, tale è l’intensità del fumo. I ragazzi di Ardbeg non hanno certo voluto “domare” lo spirito di questo whisky. L’olfatto, tuttavia, non si ferma qui: proseguendo, si colgono note di bacon affumicato e, direi, anche brezza marina. Una punta di cioccolata emerge man mano che il sentore di torba diviene più docile, pur essendo predominante. Non mancano tracce di succo di pera e una puntina accennata di ananas. Trattenendolo nel bicchiere qualche altro minuto, emerge anche nocciola tostata, un piacevole tocco di cera d’api e persino una nota dolce e delicata di vaniglia. Decisamente notevole, fresco e vitale.

Palato: Anche qui si parte con un’esplosione di torba che, pur persistendo, lascia emergere sentori di pepe nero, succo di limone, un tocco di caramello e cannella. Successivamente, un’ondata salmastra molto gradevole sommerge il palato, lasciando poi emergere sentori più dolci come banane mature e ribes. Non è un dram facile, sia ben chiaro. Occorre un po’ di tempo per analizzarlo altrimenti vi limitereste a dire che è solo torba in maniera eccessiva ma in realtà, c’è molto di più.

Finale: Caldo, intenso, avvolgente.  esplode con vivace esuberanza e lascia una gradevole e lunga persistenza fumosa e torbata, con note di caffè espresso, ritorno del pepe e malto.

Ardbeg 10 y.o. è un whisky intenso, esuberante, giovane ma complesso. Non solo torba, dunque, anche se questa è decisamente protagonista regalando un dram interessantissimo che sicuramente piacerà agli amanti dei whisky di Islay, tra cui il sottoscritto. Non è un whisky docile ma ha forza e carattere e a me, personalmente, sta bene così! Inoltre ha un ottimo rapporto qualità/prezzo. Lo suggerisco da solo, in una fredda sera invernale.

Voto:89/100

Riconoscimenti

I seguenti riconoscimenti sono stati attribuiti da "Il Bevitore Raffinato"

  • Premio
  • Premio
  • Premio

Related Posts

9 Responses
  1. Riccardo

    Adoro Ardbeg, e concordo pienamente con la Sua recensione. Ho letto anche quella dell’Uigeadail….arriveranno anche Supernova, Corrywreckan o il recentissimo Ardbog? Grazie per quest’ottimo servizio,finalmente in Italiano, continuerò a seguire il sito!!!

  2. Fabio

    Ohh Ardbeg un nome una garanzia concordo pienamente con la recensione magari qualche punto in più giusto perché amo questo whisky …. Ottimo sito Giuseppe ti lascio anche mia mail fabio.villa81@gmail.com perché vendo whisky e rum e ho letto da qualche parte sul tuo sito che accetti invio campioni scontati se vorrai contattarmi per maggiori specifiche sarò lieto di risponderti e conoscerti

  3. Ciao Fabio, grazie del tuo prezioso commento. Ovviamente, il punteggio riflette il mio personale punto di vista ma ho sottolineato che è un gran bel whisky. Se vedi, ho recensito anche l’Uigeadail che mi ha colpito leggermente più. Ti contatterò a breve in privato, sono molto interessato. Spero tu possa continuare a seguire il sito e trovare altre interessanti recensioni 🙂

  4. Andrea

    Salve. Complimenti per il lavoro svolto. Generalmente che torbati single malt consiglia ad un neofita?… Secondo poi una nota tecnica. Nella degustazione al palato si effettua anche nel caso dei whisky l’aspirazione retronasale? Grazie mille spero risponda alle mie domande

    1. Salve, in primo luogo la ringrazio per i complimenti. Rispondendo alla sua domanda, consiglierei per un neofita di provare alcuni torbati “classici” anche per capire che intensità di torbatura desidera. Nello specifico:
      – Lagavulin 16 anni
      – Laphroaig 10 anni
      – Ardbeg 10 e Uigeadail
      Sconsiglierei di approcciare torbati estremi come l’Octomore perchè spesso risultano “eccessivi” anche per gli amanti dei torbati. Altre valide opzioni sono l’Ardbeg Corryvreckan, i vari Longrow di Springbank e il Lagavulin 12.

      Per la degustazione, all’olfatto è normale che venga impiegata anche la sede retronasale per cogliere alcuni aromi.
      Nella speranza che continui ad essere un mio lettore, le auguro buona serata!

      Cordialmente,
      Giuseppe Napolitano

  5. Stefano

    Buongiorno, complimenti per il sito: ultimamente lo consulto ogni giorno! Davvero un validissimo aiuto per appassionati e neofiti! Volevo chiederle un consiglio: sono indeciso tra l’Ardbeg ten ed il Caol Ila 12…che cosa mi consiglia?
    Grazie mille!

  6. Salve, grazie per i complimenti!
    Rispondendo alla sua domanda: dipende da cosa cerca! Ardbeg ha un livello di torbatura più intenso e potente rispetto a Caol Ila, con note fumose massicce ma anche sentori fruttati, mentre in Caol Ila è preminente il lato agrumato e costiero e la torbatura è a un livello più “gentile”. Sono due prodotti entrambi validi, dipende dal gusto personale.

    Grazie per il Suo commento! Spero che continuerà a visitare il sito!

  7. Alfredo

    Ciao,sono un amante dei torbati,volevo porti una domanda:È vero che se aggiungendo un po di acqua nel whisky si beve meglio rimanendo le sue proprietà inalterate??Io al pensiero di annacquare un lagavullin rabbrividisco!!!

Leave a Reply

Cerca per Distilleria

122Whisky & Whiskey
Aberlour
AnCnoc
Antiquary
Arbikie
Ardbeg
Ardmore
Arran
Auchroisk
Balblair
Ballantine's
Balmenach
Balvenie
Benrinnes
Benromach
Bimber
Bladnoch
Blair Athol
Bowmore
Brora
Bruichladdich
Bunnahabhain
Caledonian
Cameronbridge
Caol Ila
Cardhu
Chichibu
Chivas Regal
Clynelish
Compass Box
Convalmore
Connemara
Cragganmore
Craigellachie
Crown Royal
Dailuaine
Dalmore
Dumbarton
Eagle Rare
Elijah Craig
Ezra Brooks
Fettercairn
Four Roses
George Dickel
Girvan
Glen Albyn
Glenburgie
Glencadam
GlenDronach
Glenfarclas
Glenfiddich
Glen Elgin
Glen Garioch
Glen Grant
Glen Keith
Glenglassaugh
Glengoyne
Glengyle
Glenlivet
Glenlossie
Glenmorangie
Glen Mhor
Glen Moray
Glen Scotia
Glenury Royal
Glenrothes
Glenturret
Glenugie
Hazelburn
Heaven Hill
Highland Park
Hudson
High Spirits
Imperial
Inverleven
Invergordon
Jack Daniel's
Johnnie Walker
Jura
Kilchoman
Kininvie
Lagavulin
Laphroaig
Ledaig
Linkwood
Littlemill
Loch Lomond
Longmorn
Longrow
Macallan
Maker's Mark
Mannochmore
Miltonduff
Mortlach
North British
Old Crow
Old Fitzgerald
Old Pulteney
Oban
Pappy Van Winkle
Port Dundas
Pittyvaich
Port Ellen
Puni
Rosebank
Royal Brackla
St.Magdalene
Scapa
Shinshu Mars
Speyburn
Springbank
Strathisla
Strathmill
Talisker
Teaninich
Teeling
Tobermory
Tomatin
Tullibardine
Yamazaki
Whyte & Mackay
Wild Turkey
Ignote/Segrete
43Rum
Abuelo
Angostura
Appleton Estate
Bellevue
Bermudez
Brugal
Cadenhead's
Caroni
Damoiseau
Diamond
Dictador
Diplomático
Don Papa
Doorly's
El Dorado
English Harbour
Enmore
Flor de Caña
Foursquare
Hampden
Havana Club
Kraken
La Hechicera
Long Pond
Matusalem
Mount Gay
Mulata
Ocean's
Plantation
Port Mourant
Rockley Still
Relicario
ReimonenQ
Saint James
Saint Maurice
Samaroli
Santa Teresa
Skeldon
Trinidad
Uitvlugt
Velier Demerara
Velier Royal Navy
Worthy Park
5Porto
Dow's
Fonseca
Graham's
Quinta do Vesuvio
Ramos Pinto
11Grappa
Bottega
Cantina del Taburno
Dellavalle
Feudi di San Gregorio
Mazzetti d'Altavilla
Nonino
Poli
Roner
Sibona
Unterthurner
Villa de Varda
9Brandy
A.De Fussigny
Branca
Cardenal Mendoza
Courvoisier
Lepanto
Mazzetti d'Altavilla
Vallein Tercinier
Vecchia Romagna
Villa Zarri